Evasione fiscale

Olbia: maxi evasione nel settore carni, denunciati due imprenditori

I due amministratori, usavano per proprie spese personali, le carte di credito intestate all'azienda, come cene in rinomati ristoranti, acquisto di abbigliamento in boutique di classe e viaggi per decine di migliaia di euro e prelevamenti vari per oltre 180mila euro

Olbia: il nucleo operativo della Guardia di Finanza di Olbia, ha scoperto un'ingente evasione fiscale nel settore della vendita delle carni.
L'indagine, iniziata a dicembre 2106, ha evidenziato come una società che aveva un attivo di oltre 4milioni di euro, nel periodo 2014-2016, fosse del tutto sconosciuta al fisco, nonostante l'azienda avesse tra Olbia e Arzachena, diversi punti vendita all'interno di una catena di supermercati.
In tutto questo periodo, i due amministratori, non hanno mai provveduto a presentare le dichiarizioni IVA, ne versato i contributi agli oltre 20 dipendenti che negli anni hanno prestato la propria attività lavorativa.
Inoltre, è emerso che i due amministratori, usavano per proprie spese personali, le carte di credito intestate all'azienda, come cene in rinomati ristoranti, acquisto di abbigliamento in boutique di classe e viaggi per decine di migliaia di euro e prelevamenti vari per oltre 180mila euro.
Da un accertamento risulta che i due soggetti hanno percepito a testa 200mila euro senza dichiarare nulla al fisco e quindi segnalati all'Autorità Giudiziaria competente con l'accusa di omessa dichiarazione. previsto dall’art. 5 del D.lgs. 74/2000.

di ANTONIO PILUDU

Categoria: